sabato 8 dicembre 2012

flora batterica e il nostro modo di mangiare....che relazione c'è!

 PREMESSA
mi è piaciuto un articolo medico e lo ripropongo  a voi, mie amiche alle quali sto dedicando meno tempo!!! mi spiace ma in alcuni periodi dell'anno si accumulano un sacco di impegni e scadenze impellenti e visite di routine. ho in mente un gran progetto per gli amici allergici ma ho cosi poco tempo che devo , per serietà del progetto, rimandare ogni mio proposito. posterò con meno frequenza e scusatemi se verrò di raro nei vostri blog, ma è l'unico modo per non sentirmi avvilita.
il mio libro con scadenza a dicedmbre pare sia rimandato a gennaio , e lavoro ogni attimo con l'editore per la perfetta riuscita di ogni singola pagina!
a questo si aggiunge tanto altro, che non posso rendere pubblico, ma è un desiderio che vale l'intera mia vita , che forse non si realizzerà mai , ma per il quale devo dare tutta me stessa, per non avere il rimorso,un giorno, di non aver tentato il tutto. credo più nei miracoli che nella medicina, ma mi sottoporrò ad essa comunque, per non aver lasciato tutto al caso.
ci sarò dunque di tanto in tanto ma non con la stessa frequenza di sempre....un bacione a tutte voi, e ...sto lavorando per il pdf delle ricette del contest!!!!  i miei tempi sono lunghi ma adempio ogni mio impegno!!!! abbiate pasienza vi prego!!! bacissimi a tutte

ARTICOLO:

..dal libretto in farmacia "informarsi"....

Riporto di seguito un articolo del dott.Ivano Ferri, medico , chirurgo, specialista in oncologia, omeopatia e omotossicologo.


il ruolo della flora batterica nel condizionare i nostri gusti:

siamo convinti di scegliere il cibo.....la realtà è,laddove la flora batterica sia alterata,che ascoltiamo messaggi biochimici che possono partire anche dai microbi patogeni.
normalmente ogni tratto dell'intestino è abitato da specifici batteri, ciascun ceppo dei quali svolge un compito ben preciso: ogni ceppo è responsabile dell'assorbimento di sostanze nutritive.sono propri i batteri che aiutano le cellule ad assorbire ciò che ci serve per  creare le difese immunitarie.
un significativo es. di flora batterica non equilibrita è rappresentato dalla sindrome di colon irritabile...dolore di pancia, gonfiore...chi ne sof
fre spesso di sera sente il bisogno di quel qualcosa di buono, pur di sedare l'ansia.a volte tale ansia è solo originata da stress, spesso può essere associata ad una disbiosi intestinale, cioè uno flora batterica non equilibrata con possibile carenza di serotonina.la condizione di fermentazione in pancia causa producione di alcool che aggredisce il fegato e può provocare steatosi epatica.
ecco che l'ansia del cibo può derivare dalla psiche ma a volte non deve essere esclusa la possibilità che la causa sia una pancia ammalata.

intolleranze alimentari:
altro aspetto rilevante dell'alterato rapporto tra psiche e cibo è quello delle intolleranze alimentari...dove risiede il problema? il nostro cervello dovrebbe dirci quale cibo ci fa male, invece ce li rende attraenti, una sorta di dipendenza da cibo che in realtà ci fa male.cosi ci intossichiamo sempre più, facciamo analisi per i disturbi conseguenti e ci viene riferita la solita ansia, in relatà si annida una dipendenza non dovuta ad ansia ma ad un colon con flora batterica alterata.
insomma i batteri pare possano condizionare i nostri gusti, i nostri stati d'animo e le nostre emozioni.

come poter evitare squilibri della flora:

utilizzare prodotti biologici
seguire una dieta mediterranea che non significa eccedere sempre con gli stessi cibi , ma leggera e variegata
mangiare cibi della nostra zona e di stagione, perchè la natura ci fornisce di tutto ciò che ci serve in ogni momento dell'anno
evitare di stimolare in modo eccessivo il sistema immunitario con cibi che il nostro intestino non conosce bene. ricordiamoci che ci sono voluti migliaia di anni per abituare il s.i. della pancia ai cibi con cui nutrirci e a non reagire con avversioni al cibo....





9 commenti:

  1. Io quando ero ragazzina, soffrivo spesso di colon irritabile, crescendo la maggiore attenzione verso il cibo, preferendo quello più salutare, mi ha aiutato molto. Ti auguro veramente di cuore di raggiungere i tuoi obbiettivi, la pubblicazione del libro e quello che è il tuo desiderio più grande. Io ti posso raccontare la mia esperienza, desideravo tanto un figlio, ho subito un intervento sbagliato, che mi ha pregiudicato la situazione. Mi sono affidata poi, a medici esperti, professionali e dopo 5 anni è nato lui Ferdinando, la gioia mia e di mio marito, che mi ha sostenuto al 100%. Non demordere, abbi fede, ci sono medici in gamba, io ne so qualcosa. A tua disposizione per qualsiasi cosa, ti abbraccio e ti auguro una buona Immacolata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mille grazie per la tua esperienza!!!!!!

      Elimina
  2. Amica mia! Non preoccuparti, non sai come ti posso capire, specie in questo periodo :( Io continuo ad incrociare le dita per te, con tutto il cuore: sei bravissima e capace e sono certa che riuscirai ad arrivare dove vuoi. Te lo auguro davvero! Intanto forzaaaa con il tuo capolavoro! :) Sono con te! Grazie per questo articolo che ho letto con interesse, dato che mio padre soffre moltissimo di colon irritabile e.. prevenire è sempre meglio che curare! Un abbraccio immenso.. anche io tra un po' farò gli esami del sangue di nuovo.. speriamo bene.. Un bacione! tvtttb

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao ely, che bello che non mi abbandoni mai....in bocca a lupo per gli esami del sangue!!

      Elimina
  3. E' sempre un piacere leggerti e un grande in bocca al lupo per tutto. Ti ho donato il premio "sunshine award" Luce del sole, luce che tu irradi con la tua grande forza d'animo che ti fa andare a fondo ad ogni impegno. So che sei impegnatissima al momento e ti chiedo solo di accettare questo premio per farti sapere che ti seguo con affetto. Bacio Rosalba

    RispondiElimina
  4. Non vedo l'ora di poter vedere il tuo libro tra gli scaffali. Tieni duro!!! Ciao, Alessia

    RispondiElimina
  5. Anch'io ti dono un premio,e non preoccuparti di niente te lo dono solo per farti sentire il mio affetto,so che hai cose più importanti da fare!
    Ti capisco benissimo e sono d'accordo con te,tenta sempre il tutto per tutto,ma con serenità,te lo dico con cognizione di causa...così ho fatto con il mio bimbo che ha solo 15 mesi,si è operato la settimana scorsa.
    Ti auguro tanta tanta tanta serenità!

    RispondiElimina
  6. che carine..tutte!!!!!! grazie dei premi che prendo volentieri e al volo...qui si va di fretta!!!...si certo terrò duro, ho staccato un po dal lavoro , e dopo un mese di aspettativa per ritrovare la forza che generalmente è in me e che stavo perdendo, ho deciso di rallentare altri ritmi, a discapito anche un po del blog, ma credo che a volte quando gli impegni mi invadono ho bisogno di smistarli per non farmi soppraffare da loro. in più credo davvero di amare questo blog perchè è un diversivo , una pausa, un hobby e a volte un dovere, se diventasse però impegno soffocante, perderebbe il gusto con cui è nato e scemerebbe il mio amore per quello che ho fatto sino ad esso....per cui rallento..ma comunque cucino e prendo notizie per tornare in pista appena possibile con il ritmo di sempre.....un bacione a tutte voi.

    RispondiElimina
  7. Il tuo blog è interessantissimo anche per chi non è allergico,o non crede di esserlo a presto simmy

    RispondiElimina